2008253882785638

9 agosto 2017

Basilicata: a Grumento Nova, il paese dove il tempo scorre lento.


lago Pertusillo

Ci sono posti che non si dimenticano mai e dove il tempo scorre lento. 
Possono essere posti romantici e suggestivi, caotici e disordinati, solitari e silenziosi.

Può essere una casa, una scuola, un paese, una spiaggia, una montagna, un prato, una città, qualunque esso sia resterà sempre nei nostri ricordi.

Alcuni ricordi sono legati alle persone, alla propria infanzia, alla famiglia, agli amici. 
Altri legati ad una emozione, una sensazione. 
Ad un profumo, ad una canzone, a un gesto, a un fiore, a un colore. 


Poi ci sono quei luoghi che pensavo non esistessero più, che sembravano lontani anni luce dal mio mondo, dal mio modo di vivere. 

Quei posti che ti sorprendono per la semplicità, la spontaneità e l'umiltà. Dove la vita sembra essersi fermata. 

Uno di quei luoghi che avevo letto in una storia di un libro e sul quale magari avevo fantasticato.  

È così che si è presentata ai miei occhi Grumento Nova , paese della Basilicata, quando l'ho vista per la prima volta, un luogo dove il tempo scorre lento.
Non l'avevo mai sentita nominare, né l'avrei saputa indicare su una cartina geografica.

Veduta sul Pertusillo da grumento nova
Veduta al tramonto del Pertusillo da Grumento Nova (Foto di Annalisa Dalessandri)

Certo, ora sarebbe più facile con Google Map.
Sapevo che si trovava in Basilicata, ma nulla di più.

Basilicata: Grumento Nova, come arrivare

A Grumento Nova non mi sarei sognata di andarci se non fossi stata portata da alcuni amici che andavano a trovare i parenti. 
Non perché non lo merita ma perché non la conoscevo.

Grazie a loro ho scoperto uno di quelli che ora definisco luoghi del cuore e li ringrazio per questo.

Da Taranto si arriva percorrendo la strada statale 106 Jonica e poi la statale 598 di Fondo Valle d'Agri. Sono circa 150 chilometri.

Quando si devia per la statale Val d'Agri ci si addentra nel cuore della regione e si cominciano a vedere i cambiamenti nel paesaggio.

Sulla destra si incontrano le tipiche formazioni geologiche dei calanchi sabbiosi privi di vegetazione fino a ritrovarsi nei rigogliosi boschi, man mano che si sale di altitudine. 


Basilicata: Grumento Nova e il lago del Pertusillo

Grumento Nova, estesa su un'altura di 770 m nella Val d'Agri, è un antico borgo di circa 1700 abitanti che d'estate si ripopola dei cittadini che vivono fuori e tornano per le vacanze. 

Trovandosi così in altura e salendo sul punto più alto del paese è possibile ammirare tutt'intorno l'intera valle e il Pertusillo, il lago artificiale costruito alla fine degli anni '50 con lo sbarramento del fiume Agri. 

Dal Pertusillo partono le condotte che portano l'acqua potabile fino in Puglia, a Taranto.

Il panorama è spettacolare: una lingua azzurra che si estende nella verde valle. 

Panorama e vista sul lago
Panorama sulla valle e il lago Pertusillo visto da Grumento Nova (Foto di Annalisa Dalessandri)

Basilicata: Grumento e Grumentum, il parco archeologico

I primi insediamenti della città di Grumentum risalgono al III secolo a.C. ad opera dei Romani, che la fondarono per creare un avamposto fortificato nei punti strategici, durante le guerre sannitiche.

Più volte distrutta e ricostruita, alla fine fu abbandonata per le varie incursioni dei Saraceni nel IX e X secolo. 
Gli abitanti si sparsero nella vallata andato a fondare nuovi centri sulle alture circostanti. 

I resti della colonia romana furono rinvenuti già nel 1500 e, dopo vari lavori di scavo, oggi è possibile visitare il parco archeologico di Grumentum.


Oggi, tutto il paese si concentra lungo la via centrale che porta fino alla Chiesa Madre di Sant'Antonio, costruita del XXII secolo.  

Si trova sulla parte più alta del paese a dominare le case costruite lungo i due costoni che degradano verso valle.

Via di Grumento Nova (Pz)
Una delle tante scalinate del paese

Basilicata: Grumento Nova, là dove il tempo scorre lento

Tante salite, tante discese. Su e giù per vicoli e stradine.
Ogni tanto uno slargo, uno spiazzo e uno sguardo giù nella vallata.

Una porta accanto all'altra. Qui si conoscono proprio tutti. 
Qui si impara a vivere lentamente, ci si incontra e si impara ad ascoltare sé stessi e gli altri.

Straordinarie abitudini di vita ormai perse nella nostra corsa folle contro il tempo che a volte pensiamo che non ci basti mai.

Accoglienza. Ospitalità. Generosità. Cuore in mano.
Ecco quello che colpisce più di ogni cosa.
È facile diventare come uno della famiglia, uno di loro.

marmellata
Marmellata di arance preparata dalla mia amica Nina. Il post è dedicato a lei
"Coloro che contemplano la bellezza della natura trovano riserve di forza che durano tutta la vita" (R.Carlson)
Si, credo che la forza di questa gente stia nel fatto che ogni giorno possano godere di queste bellezze.

Sono tornata altre volte a Grumento e a me sembra che nulla sia cambiato. 

Forse un altro bar, una villetta, altre case. Visi cambiati, cresciuti, di amici conosciuti o che non ci sono più. 

Gente semplice nei modi, nei gesti, nelle parole che non può essere mai dimenticata. 

Post dedicato alla mia amica Nina Rocco di Grumento Nova.




Ciao sono Mariaispiratrice di viaggi lenti, antistress e sostenibili con la licenza (abusiva!) di scrivere. Il mio è un semplice blog. Semplice come me e come tutto quello che faccio. Sono tarantina nel cuore e nell'anima e vivo nella sorprendente Puglia delle gravine. Se siete curiosi cliccate qui Dico di me


Nessun commento:

Posta un commento