2008253882785638

6 ottobre 2018

Come ho organizzato il mio primo blog tour



Come ho organizzato il mio blog tour

Lo dico subito. Io non sono una organizzatrice di eventi, piuttosto mi piace essere coinvolta nelle attività che trovo interessanti e stimolanti e in questi casi mi butto a capofitto.

Quando il comitato della festa dei SS. Medici e di San Michele Arcangelo mi ha chiesto di organizzare un'attività in merito alla festa, ho pensato che per l'occasione sarebbe stato l'ideale organizzare un blog tour per raccontare la festa dal punto di vista sacro e civile e, nello stesso tempo, promuovere il territorio come meta turistica.

L'idea è stata accolta favorevolmente dal comitato organizzatore della festa patronale che mi ha subito detto: fai tutto tu! 

Ma come fai tutto tu, io non avevo mai organizzato un blog tour! Ovviamente nemmeno loro. Anzi, alcuni non sapevano nemmeno di cosa stessi parlando. 

Mi sono detta, non sarà poi così difficile, dopo aver letto tanti post di viaggi e di esperienze fatte delle mie colleghe della community Travel Blogger Italiane, qualcosina saprò fare.

Mi sono messa subito al lavoro e la prima cosa che ho pensato di fare è fissare l'obiettivo e poi fare la pianificazione dell'evento, tenendo sempre presente l'argomento centrale del blog tour: la festa religiosa e civile. 


Infografica di Around me blog di Maria Millarte


1. FISSARE L'OBIETTIVO

Promuovere la destinazione turistica in modo diverso, attraverso il racconto vissuto delle travel blogger. Far vivere una esperienza autentica, unica e irripetibile, coinvolgendole nelle abitudini, nelle tradizioni popolari e religiose della gente del posto.

Questo obiettivo si colloca nell'ambito del turismo sostenibile, esperienziale e religioso. 

2. CREARE IL PROGRAMMA 

Il blog tour era già stabilito che durasse tre giorni, pari a quelli della festa programmata: 28-29-30 settembre. 
Una parte del programma era già pronto perché riprendevo alcuni eventi della festa religiosa e civile.
In questi andavano inserite le attività di promozione territoriale.
Quindi, ho scelto quelle che, secondo me, evidenziavano le caratteristiche peculiari di Massafra, cioè le gravine e la civiltà rupestre.
Ho valutato anche i tempi di sosta delle blogger. 
Per chi ha già partecipato ad un blog tour sa già quanto sia faticoso e come sia importante riprendere fiato e raccogliere le idee.

3. DARE UN NOME AL BLOG TOUR

Questo è stato un momento a tratti drammatico. Mille idee in mente. Innanzitutto il nome doveva rappresentare l'evento e io volevo che potesse essere anche replicabile, nel senso che lo volevo utilizzare per altri blog tour e doveva essere identificativo. 
Questo è stato il risultato:

I Cammini dell'Anima: La Grande Festa dei SS. Cosma e Damiano e San Michele Arcangelo



Bene, ero soddisfatta. In seguito avrei potuto utilizzare la prima parte per ogni manifestazione religiosa. 

A questo punto, avendo pronto il programma, dovevo coinvolgere l'Ente  comunale per il sostegno finanziario. 


4. CONTATTARE L'ENTE COMUNALE

Qui sarò breve. Due mesi prima avevo inviato il programma all'Amministrazione Comunale. Il Sindaco, mi riceve per discuterne e mi dice "Va bene, vai avanti, mi piace, i soldi nel capitolo turismo ci sono".
Io ci avevo creduto ma poi c'è stato il buio totale. Dopo trenta giorni non avevo ancora ricevuto risposta, il sindaco si era defilato di brutto. 

È stata una doccia fredda ma non mi sono data per vinta.


5. CONTATTARE LE TRAVEL BLOGGER

Con il comitato della festa avevamo già stabilito il numero delle blogger da invitare. Tre ci sembrava perfetto per questo evento. 
Molti mi hanno chiesto perché ho contattato le blogger prima di essere sicura di avere le strutture a disposizione. 
Perché se non ci fossero state adesioni, sarebbe stato inutile avere la disponibilità delle strutture ricettive. 
Pensa che le blogger lo ho contattate dopo che il sindaco aveva approvato il blog tour. 

1° step - Ho inserito l'avviso nel gruppo facebook delle Travel Blogger Italiane.
2° step - Alle candidate ho inviato una mail in cui spiegavo che tipo di blog tour stavo organizzando.
3° step - La scelta delle blogger non è stato casuale ma ragionata. 
4° step - Ho avvisato con una email le escluse. 

Un passaggio che trovo fondamentale e rispettoso.


6. CONTATTARE LE STRUTTURE

A questo punto ho contattato le strutture che avrebbero dovuto ospitare le travel blogger.
Non è stato semplice chiedere ai B&B di ospitare le travel blogger gratuitamente e nemmeno ai ristoranti offrire la cena e il pranzo.
Io sono sempre positiva e  ce l'ho fatta con una buona dose di sfacciataggine.


7. CONTATTARE LA GUIDA TURISTICA


Per questo non ho avuto alcuna difficoltà. La coordinatrice dell'ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica, i famosi Info Point pugliesi, è stata subito disponibile a collaborare gratuitamente.  

Sono in dirittura d'arrivo, non manca più nulla. 

COME È STATA FATTA LA SCELTA DELLE TRAVEL BLOGGER?



Le blogger della community Travel Blogger Italiane
Da sinistra: Sara Chandana Benegiano, Maria Millarte, Sara Alessandrini, Simona Vespoli

Vorrei dare una spiegazione del perché sono stati scelti questi blog (non le blogger). 

Sara Alessandrini non aveva rivali. Scrive di itinerari religiosi e chi meglio di lei poteva raccontare la festa dei santi? 

Sara Benegiamo scrive di viaggi consapevoli e di turismo sostenibile. Lei è di Galatina (Le), conosce le tradizioni pugliesi ed avrebbe potuto confrontare questa festa con quelle del Salento.

Simona Vespoli scrive di emozioni e passioni coinvolgendo il suo pubblico. Lei era stata già selezionata per aver fatto un blog tour al nord della Puglia.  

Alla fine, mi sono resa conto che i numeri dei tre blog non hanno influito nella scelta finale e che sono stati preferiti piccoli blog di nicchia. 

Come è andato il blog tour? 

Per me bene, alla fine vi metto i link ai post scritti dalle partecipanti al blog tour, Sara Alessandrini di Itinerari religiosi, Sara Benegiamo di Drink from Life e Simona Vespoli di Oltre le parole.

Spero di essere stata chiara di come ho organizzato il blog tour e se avete domande da farmi non esitate, scrivetemi nei commenti. 

Ringrazio mio marito Simone per l'apporto e il supporto che mi ha dato nell'organizzazione.

Itinerario di due giorni a Massafra - Simona Vespoli
Itinerario religioso- cosa vedere a Massafra - Sara Alessandrini
La gravina della Madonna della Scala- trekking nella natura - Sara Benegiano


6 commenti:

  1. Complimenti Maria! Davvero una bellissima iniziativa! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille spero, comunque, di migliorare nel tempo.

      Elimina
  2. Bravissima! Hai organizzato una bella iniziativa per promuovere un territorio e una festa poco note ed è stato un successo. Progettazione impeccabile, davvero complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. La mia intenzione era quella di promuovere il territorio e spero di esserci riuscita.

      Elimina
  3. Che splendida organizzazione! Io di mio amo organizzare sempre tutto ma tu sei stata impeccabile brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo, comunque, dire grazie anche a mio marito che mi supportato nella realizzazione. La scelta poi delle blogger è stata determinante.

      Elimina