2008253882785638

26 novembre 2018

Il fascino romantico di Martina Franca in una serata piovigginosa


Piazza Immacolata a Martina Franca (foto scattata con Huawei P20 Pro)

In questi giorni rivedendo alcuni scatti fatti con il mio nuovo cellulare Huawei P20 Pro sono rimasta colpita dalla bellezza delle foto notturne.

Io non amo molto le foto senza luce del giorno perché quelle scattate da me, ovviamente, mi sono sempre sembrate troppo scure, a volte non troppo nitide e le scartavo a priori senza dare una benché minima considerazione.


Non sono certamente migliorata come fotografa, principiante e inesperta, ma il fatto di dover capire come funziona  la nuova fotocamera e fare le prove mi ha costretto a guardarle con un altro occhio.

Ti invito ad osservare le differenze in questa passeggiata serale a Martina Franca.


Il fascino romantico di Martina Franca in una serata piovigginosa

Camminare per i vicoli di Martina Franca in alcune serate è davvero una sensazione piacevole. Ed ho scoperto che questa sensazione piacevole si trasforma in seduzione quando pioviggina. 
Quella pioggerellina sottile che a volte l'ombrello non sai nemmeno se devi aprirlo.

Piacevole perché in serate come queste, magari non troppo fredde, non si trova tanta gente a passeggiare e si ha la libertà di rallentare senza intralciare il flusso delle persone che affollano i vicoli.
Rallentare, lo sai, che per me è un invito a nozze. 
Ho la possibilità di guardarmi intorno con più calma, fermandomi ad osservare un piccolo particolare di una casa, una chiesa, un balconcino. Particolare che è sempre stato lì ma a cui non avevo dato troppa importanza.

Seducente perché la pioggia bagna le strade fatte di chianche bianche che con l'acqua diventano lucide e riflettono le luci calde rendendo l'ambiente circostante più aranciato e molto più avvolgente.

Piazza Immacolata è il cuore del centro storico. Per la sua particolare bellezza è stata più volte protagonista di pubblicità di marchi famosi e di serie tv.


La struttura a semicerchio che si affaccia sulla piazza sembra abbracciare il visitatore che così si sente accolto e non può fare a meno di soffermarsi per ammirare l'architettura dei palazzi intorno.

I portici danno aria e movimento alla piazza e la rendono più suggestiva. Sotto i portici ci sono vari locali dove è possibile mangiare piatti tipici locali e gustare il famoso capocollo di Martina Franca.

Da qui a piazza Plebiscito è un attimo. Sono praticamente una accanto all'altra.

Piazza Plebiscito non ha nulla da invidiare alla sua sorella piazza Immacolata perché ha il privilegio di ospitare la Basilica di San Martino.

Basilica di San Martino a Martina Franca (foto scattata con Huawei P20 Pro)
La notevole facciata che si presenta davanti agli occhi è un caratteristico esempio di architettura barocca, simile a quella leccese.
La Basilica è illuminata solo nella parte sottostante che di fatto dimezza la sua magnificenza dovuta alla presenza dei suoi ornamenti.

Un vero peccato.

Le statue e i fregi colpiti dalla luce sembrano sporgere ancora di più in un gioco di chiaroscuri e ombre mentre la parte superiore avvolta nel buio sembra che stia per essere inglobata nell'oscurità della notte.

Detto tra me e te, anche così, mezza  illuminata, la Basilica di San Martino non perde assolutamente la sua attrattiva artistica. 



Il fascino romantico di Martina Franca con i suoi vicoli originali e colorati 

Se poi si ha una certa dose di fantasia e originalità, come dimostra questa foto scattata in un vicolo nelle vicinanze di Piazza Immacolata, l'effetto luci lo rende ancora più incantevole e allegro.
Nei numerosi commenti sotto la foto pubblicata sul mio profilo instagram, mi è piaciuto quello di Esther del blog Luogo Lungo che l'ha paragonato a un angolino cinese e forse non ha tutti i torti.

Che ne dici, pensi anche tu che manca solo un salottino per rendere l'ambiente confortevole?



Ogni volta che vado nel centro storico di Martina Franca c'è sempre qualcosa che mi sorprende. Per ogni occasione viene agghindata come una bella signora che non ha perso ancora il suo fascino mettendo in risalto ciò che di più bello e di valore lei ha. 

Dalla Basilica di San Martino mi inoltro nel cosiddetto ringo (in dialetto u' ring) come è chiamata dai martinesi, cioè in Via Vittorio Emanuele, la strada principale che porta all'Arco di Santo Stefano e in Piazza XX Settembre.

La via è stretta tanto che nel periodo estivo, di sera, la gente passeggia e si ritrova in un serpentone di persone una addossata all'altra e credo che tiri un sospiro di sollievo quando c'è uno slargo.


In fondo si intravede l'inizio del ringo, cioè via Vittorio Emanuele (foto scattata con Samsung A3)


U'ring. La strada principale del centro storico di Martina Franca (foto scattata con Samsung A3)

Come dicevo la differenza delle foto scattate con i differenti cellulari mi hanno fatto ricredere sulla bellezza degli scatti realizzati in notturna.
Ancor di più se la città ha una illuminazione ben studiata per valorizzare quei punti significativi e di rilievo che altrimenti non sarebbero apprezzati. 

Un po' come accade negli ambienti di una casa. 


Eccola, dunque, Martina Franca, la reginetta della Valle d'Itria che incanta anche in una serata piovigginosa da renderla ai miei occhi sorprendentemente romantica.


E tu hai una tua città preferita di sera?

A proposito. Non so ancora come funziona la tripla fotocamera del mio nuovo cellulare! 

5 commenti:

  1. Maria la tua Puglia è bellissima forse la cina è lontanissima dalla descrizione , ma grazie . Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non voleva essere un paragone con la Cina, sicuramente sono mondi diversi. Ho solo riportato una impressione avuta da chi aveva visto la foto.

      Elimina
  2. Adoro le città quando sono solitarie e silenziose, quindi non ci sarebbe momento migliore di questo per andarle a scoprire, quando tutti (o la maggior parte) sono in casa perchè piove o fa freddo.
    Sembra quasi di essere su un set cinematografico, dove ci sei solo tu e tutta la città è tua.
    Stupendo lo scorcio del borgo con tutte le decorazioni colorate!
    Un pizzico di vitalità e creatività per le vie della città, che mi piace sempre tanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si, anche io le preferisco meno affollate. Martina Franca poi è un gioiello del territorio tarantino e lascia spazio alla creatività e fantasia.

      Elimina
  3. Se ci fosse un palazzo con un interno decorato, sarebbe perfetto da pubblicare.

    RispondiElimina