2008253882785638

3 giugno 2020

Puglia in tavola: la ricetta completa di Spaghettoni calamari, gamberetti e gamberoni

pasta gamberi calamari gamberoni pomodori prezzemolo

La cucina tradizionale pugliese ha la particolarità di essere varia perché si basa su prodotti di terra e di mare. 
Nei post precedenti di Puglia in tavola trovate le ricette complete che ho già pubblicato di orecchiette e cime di rape, di fave e cicoria e dei ceci neri di Cassano delle Murge

Oggi invece vi parlo di un piatto di mare, Spaghettoni con calamari, gamberetti e gamberoni, che arriva direttamente dalla cucina di casa mia e, come sempre, anche qualche consiglio che solitamente nessuno vi svela.


Il profumo di mare sulla tavola pugliese

Gli ottocento chilometri di costa e di mare non potevano che essere una ricca occasione per i pugliesi che sono dei veri intenditori di pesce, crostacei, molluschi e quanto altro offre il mare. 

Chi viene in vacanza in Puglia sa già che non può non gustare almeno un piatto a base di prodotti di mare nei moltissimi ristoranti nelle località marine. 

Ma anche uno dei famosi panini e per citarne uno vi consiglio quello con il polpo alla brace magari preso in una delle movimentate sagre o feste patronali pugliesi.

Così la preparo io: la ricetta completa di Spaghettoni, calamari, gamberetti e gamberoni

Come sempre la quantità degli ingredienti dipende dalle vostre abitudini. Io scrivo che la ricetta è per due persone ma è abbastanza per tre.

La spesa preferisco farla nei piccoli negozi vicino casa, fatelo anche voi se vi è possibile. 
Per me è importante usare prodotti locali soprattutto in cucina ed è un piccolo gesto per aiutare i piccoli produttori locali e dare un contributo alla mia comunità e all'ambiente. 

Ingredienti per 2 persone

200 g di spaghettoni

2 calamari 
una ventina di gamberetti 
2 gamberoni 
pomodorini aglio, prezzemolo, pepe, sale
olio extra vergine di oliva
      
Prima di passare alla realizzazione della ricetta, voglio darvi alcune informazioni utili sugli ingredienti.

Ho scelto gli spaghettoni prodotti dalla Molisana perché è un formato di pasta che in famiglia è gradito, né troppo sottili né troppo spessi. Al suo posto potete usare anche i paccheri o le linguine.

I calamari, gamberetti e gamberoni devono essere freschi acquistati in pescheria perché non saprei dire se quelli congelati diano lo stesso risultato.

L'aglio non è un optional, così come il pepe. Nei piatti di mare è indispensabile, a volte tagliato anche in piccoli pezzetti o grattugiato ma se non vi piace trovarlo nel piatto schiacciatelo, fatelo rosolare e poi toglietelo. 
Se avete olio all'aroma di aglio potete sostituirlo. 

Inoltre, mi raccomando alla provenienza dell’aglio, controllate che non venga dalla Cina. Abbiamo tanto aglio buonissimo coltivato in Italia.

I pomodorini rossi sono prodotti stagionali a chilometro 0, altrimenti uso la mia conserva di pomodori. 
Però i pomodorini ormai si trovano facilmente tutto l'anno.
Per l'olio extra vergine di oliva ormai sapete tutti che quest'anno uso solo quello pugliese dell'azienda Maraglino Quero di Massafra.

Ed ora andiamo in cucina 

Passiamo alla parte pratica andiamo a cucinare. Tempo di cottura massimo 30 minuti.
Pulite e lavate i calamari, tagliateli a rondelle o a pezzi come preferite. 
Lavate e sgusciate i gamberetti, privateli dell’intestino (quel filo nero che passa sul dorso). Lavate bene i gamberoni.

Mettete a scaldare una pentola d'acqua in cui cuocerete la pasta. Non dimenticate di aggiungere il sale.

Prendete una padella tipo wok (io uso quella perché alla fine salto la pasta), mettete a scaldare l'olio extra vergine e uno spicchio di aglio che deve sfigolare per almeno una decina di secondi senza farlo bruciare.  

gamneri gamberoni e calamari
Tutti gli ingredienti sono nella padella

Aggiungete i calamari e dopo un paio di minuti i pomodorini e fateli appassire.Verso la fine della cottura aggiungete i gamberetti sgusciati e in ultimo i gamberoni. 
Salate e pepate secondo i vostri gusti e abitudini.

Scolate gli spaghettoni, tenendo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura e metteteli nella padella con il condimento. Saltate per massimo un minuto e spegnete il fornello. Continuate a rimestare a fuoco spento aggiungendo se necessario un po' di acqua di cottura per non asciugare molto il piatto.

Impiattare e spolverare con il prezzemolo fresco.

Questa ricetta è come la cucino a casa mia, passo passo, magari ci saranno altri che la preparano in modo diverso come procedimento oppure si possono trovare le versioni rivisitate di grandi chef di ristoranti rinomati.

Voglio ancora darvi alcuni consigli utili
Se volete, potete sfumare i calamari con un goccio di vino bianco, grappa bianca o brandy prima di aggiungere i pomodori. E, se vi piace, insieme all'aglio aggiungete pure un pizzico di peperoncino.

Accompagnate il piatto con del vino bianco e per finire in bellezza alla fine del pranzo non fatevi mancare un buon limoncello fatto con i limoni della Costiera Amalfitana
Bisogna dirlo, ogni regione italiana ha la sua specialità. 

Provate a fare questo piatto e fatemi sapere!


2 commenti:

  1. Le tue ricette mi piacciono sempre particolarmente perché sveli sempre qualche trucchetto super utile! Tra l'altro devo ammettere che essendo quasi sempre stata sui Monti Dauni e troppo poco nella Paglia delle Gravine, ho sempre sottovalutato i piatti pugliesi a base di pesce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora devi tornare nella Puglia delle gravine per assaggiare le specialità di mare.

      Elimina