Visita a Porto Recanati, la città dai mille colori

Porte rosse di Porto Recanati

Porto Recanati
è una località della riviera marchigiana che mi ha sorpreso, e, ad essere sincera, è proprio quello che mi sta succedendo per tutti i luoghi delle Marche che sto visitando. Sapete già che racconto quello che mi coinvolge emotivamente, che suscita il mio interesse, anche se si tratta di piccole cose. 

Mi rendo conto che nei miei post non trovate semplici elenchi di spiegazioni descrittive dei luoghi che visito perché scrivo quello che mi ispira il cuore.
Prendetevi un minuto per leggere questo post, vi dico perché visitare Porto Recanati. Ecco cosa troverete:

  • Scoprire Porto Recanati 
  • Porto Recanati e il mare 
  • I lidi di Porto Recanati 
  • Porto Recanati, il Castello e la Pinacoteca Comunale 
  • I palazzi colorati di Porto Recanati 

Scoprire Porto Recanati 

Ho scoperto Porto Recanati per caso. Quando si dice la combinazione, anzi la coincidenza, quella che mi avrebbe dovuto portare a Civitanova Marche se non l’avessi persa a Pescara perché il treno su cui viaggiavo, Frecciarossa di Trenitalia, ha fatto un ritardo di 25 minuti. 

Non sono scesa e ho proseguito fino ad Ancona dove mi stava aspettando Simone. Immaginate la mia reazione! Abbastanza contrariata e sconfortata per questo episodio mi sono messa a guardare passivamente il paesaggio serale che mi stava passando davanti: il mare calmo, gli ombrelloni chiusi, le spiagge vuote. 

Assorta nei miei pensieri ad un certo punto qualcosa stava attirando la mia attenzione: una serie di case colorate con finestre particolari stavano sfrecciando davanti ai miei occhi in quel momento. Caspita, ma dove sono? Come mai non le avevo viste, dato che probabilmente ci ero passata tante volte per andare a Milano? Sul cartello l’indicazione di Porto Recanati. 
Ci dovevo assolutamente andare, la curiosità di visitarla era troppa e così è stato. 

Il giorno dopo ero lì.

Porto Recanati e il mare 

Immaginavo Porto Recanati come il lido della vicina cittadina leopardiana, ma vi dico subito che ero fuori strada perché Porto Recanati è una città della provincia di Macerata. È definita il salotto sul mare della riviera marchigiana e ha i suoi validi un motivi. 

Il Monte Conero a nord ripara dai venti freddi il suo litorale lungo 9 chilometri e nello stesso tempo protegge le acque della riviera dagli scarichi e detriti provenienti dal Po. 
Queste due combinazioni rendono Porto Recanati una località marina molto frequentata, soprattutto nei mesi estivi di luglio e agosto, mesi critici in cui la popolazione aumenta in modo sproporzionato rispetto ai residenti. 

Spiaggia di Porto Recanati
La spiaggia di Porto Recanati

Diventa troppo affollata e quindi per me poco adatta visto che non amo stare nei posti pieni di gente. Posso solo confermare che fine maggio e inizio giugno è un periodo perfetto per trascorre dei fine settimana o più tempo se potete a Porto Recanati senza stress e fare un tuffo nelle acque dell’Adriatico.

I lidi di Porto Recanati 

Il litorale portorecanatese è un misto tra sabbia e ghiaia, quindi valutate se scegliere una o l’altra in base alle vostre preferenze. I lidi sono molto attrezzati, c’è l’imbarazzo della scelta. Inoltre, lungo tutto il lungomare pedonale, a ridosso dei lidi, si trovano ristoranti, bar e gelaterie. 

Porto Recanati- lungomare
Sul lungomare si trovano le vecchie case dei pescatori

Prendetevi tempo per una passeggiata a piedi o in bicicletta, scoprirete angoli deliziosi che vi sorprenderanno. 

Porto Recanati: il Castello e la Pinacoteca Comunale 

Porto Recanati, anche se ha ottenuto la sua autonomia in un passato recente, ha una storia più antica legata alla vicina Potenza Picena e a Recanati. La presenza del Castello Svevo testimonia che ha avuto un’importanza strategica militare. 

Il castello fu eretto per proteggere le coste dai pirati, primi tra tutti i turchi. Si tratta di un edificio medievale con una alta torre quadrangolare, diventata poi a pianta ottagonale, a cui si è aggiunta una seconda torre di forma circolare. 

Castello Svevo di Porto Recanati
Il Castello Svevo e la Pinacoteca Comunale

Il Castello Svevo deve il suo nome a Federico II di Svevia, si trova nella piazza centrale alla fine della via principale. Dalla piazza si può accedere direttamente sulla spiaggia libera. Il cortile interno del castello è dedicato al famoso tenore Beniamino Gigli e qui nel periodo estivo si svolgono molti eventi culturali. 

Al primo piano è stata allestita la Pinacoteca Comunale intitolata ad Attilio Moroni, storico rettore dell’Università di Macerata, appassionato d’arte che ha donato la sua collezione privata al Comune. 

Ho apprezzato molti dipinti di artisti di fine Ottocento e dei primi del Novecento tra cui il quadro del pugliese Giuseppe De Nittis, intitolato La fidanzata. 
Tutta la collezione è interessante, ricca di spunti e non delude gli amanti dell’arte. Non perdetela se visitate Porto Recanati. 

Quadro  Pinacoteca di Porto Recanati
Quadro della Pinacoteca Comunale di Porto Recanati 

Quadro della Pinacoteca di Porto Recanati
Quadro della Pinacoteca Comunale di Porto Recanati


I palazzi colorati di Porto Recanati 

Sono arrivata al punto di cui più di ogni altra cosa, volevo assolutamente parlarvi. Tutta la città è abbastanza ricca di colori ma c’è un posto, non so se è proprio un quartiere, dove ci sono palazzi colorati che si susseguono, uno di fianco all’altro, e che attirano l’attenzione di chi ci passa. Non sono colori pastello e tenui, sono piuttosto colori decisi. 

Vi metto di seguito solo due foto che parlano da sole e ditemi se non trasmettono allegria. 

Case colorate Porto Recanati
Le case colorate di Porto Recanati

Case colorate di Porto Recanati
Le case colorate di Porto Recanati

Detto tra noi 

Voglio concludere questo post condividendo con voi un mio pensiero che spero vi sia utile nei casi in cui qualcosa vada storto nella vostra giornata: “ Mai fare conclusioni affrettate.
 
Con la scoperta di Porto Recanati si è ristabilito quell’equilibrio rotto dalla disavventura del treno
Sembrava tutto architettato per farmi scoprire una città che non conoscevo e che non avrei mai preso in considerazione. Come diceva alla fine Nick Carter: tutto è bene quello che finisce bene!” 

Comunque, se amate l’arte, la poesia, il mare e luoghi da vivere non perdetevi Porto Recanati. 

Voi che avete letto fin qui, ditemi, ci siete mai stati?


                             💚💚💚💚💚💚



Sono una pugliese errante con la licenza (abusiva!) di scrivere su questo blog confidenziale e semplice come me. Consiglio viaggi e stili di vita lenti, antistress e sostenibili. Se siete curiosi cliccate qui Dico di me



Commenti