2008253882785638

30 agosto 2019

Fare amicizia in viaggio: consigli utili per una vacanza senza stress


Amiche in viaggio foto di Antonella Palmisano

Una delle cose più belle che capitano durante i viaggi è quella di fare conoscenza e amicizia con tante persone. 
Sia con gente del posto che con altre che stanno facendo il tuo stesso viaggio.

Da un piccolo sondaggio tra i miei amici e conoscenti ho potuto riscontrare che, almeno una volta, tutti hanno fatto amicizia durante i loro viaggi. Me compreso.

Come nasce questa propensione a fare amicizia durante un viaggio?

Me lo sono chiesto più volte e la risposta è stata sempre la stessa. In viaggio ci si lascia andare, siamo più rilassati, non andiamo di fretta e molliamo le difese.

Questo ci porta ad essere più predisposti ad avvicinarci all'altro, a creare legami, a scambiare una parola e qualche opinione.

Basta una richiesta di indicazioni stradali o di un determinato posto, una situazione difficile da risolvere o ritrovarsi più volte allo stesso bar per prendere un caffè.

E dopo uno sguardo, un sorriso, una parola tira l'altra ed ecco che scatta immediatamente una empatia che mai avremmo pensato di avere per uno sconosciuto a casa nostra.


Amiche in viaggio, si può? Foto di Antonella Palmisano 
Addirittura, con alcuni si instaura un'amicizia sincera e duratura, come se ci conoscessimo da sempre, diversa dal solito "dai sentiamoci, non perdiamoci di vista" alla fine della vacanza.

Che poi, si sa come va a finire. Quando si torna a casa la routine giornaliera ci assorbe e tutti i buoni propositi di rivedersi vanno a farsi friggere, tranne che sui social, ovvio.

Ormai è una certezza che facebook e instagram hanno sostituito i vecchi sistemi di comunicazione, come le lettere e le cartoline

Sono diventati la finestra sempre aperta sui rapporti d'amicizia nati in giro per il mondo.

Come si fa amicizia durante un viaggio? 
La mia esperienza da camperista

Come dicevo, in viaggio siamo più disponibili verso gli altri ed è pur vero che l'ingrediente che non deve mancare è la socievolezza.

Alcune volte le amicizie nascono da momenti particolari e situazioni esilaranti. Oppure in circostanze critiche o dalla condivisione di difficoltà.


amici in viaggio
Ogni casa viaggiante è un pezzo di cuore. Il nostro camper Arca sulla sinistra
Viaggiare in camper è più facile fare amicizia. Aumenta la disponibilità tra gli stessi camperisti, vuoi per uno scambio di consigli sui viaggi, sulle aree di sosta, sui campeggi. 

Ma anche per soluzioni di problemi tecnici del mezzo di trasporto, per l'esperienze già fatte, insomma ci si aiuta reciprocamente. 

Da tutto ciò può scattare la scintilla, si approfondisce la relazione interpersonale che si trasforma in vera amicizia.

Non posso certo dimenticare come abbiamo conosciuto gli amici napoletani con cui abbiamo fatto i viaggi più belli e divertenti in camper. 

È stato durante il primo viaggio in camper nell'estate 2003.


Amici in viaggio
Questo è il post del mio primo viaggio in camper 15 giorni in Austria con il camper

Come prima esperienza decidemmo di fare il primo viaggio in camper in Austria con altri amici che avevano la roulotte. 
Mille chilometri sotto un caldo torrido e afoso per arrivare al confine e fermarci a Tarvisio.

Per niente preoccupati della temperatura, i nostri compagni di viaggio portarono anche il pesce fresco conservato in una borsa frigo stipata di ghiaccio che, nel frattempo, con i quaranta gradi di quell'anno si stava sciogliendo alla velocità della luce. 

Per cui, passato un giorno da quando eravamo partiti, era necessario cucinarlo per non gettare tutto e portarci quell'olezzo in giro per quindici giorni.

Entrati in Austria ci fermammo a Worthersee, il meraviglioso lago della Carinzia, che secondo noi era perfetto per fare un tuffo e il pranzo: spaghetti con il sugo di pesce! Non ci potevo credere.

Ci sistemammo per fare il pic nic.

Intanto, da un camper fermo nelle vicinanze, una famiglia di Napoli ci stava osservando (e non erano gli unici). 
Certo non passavamo inosservati.

Si era capito che eravamo dei camperisti inesperti:chi mai si porta dietro tutti quei viveri durante un viaggio in camper?

Lo abbiamo capito dopo aver consumato la sera stessa il polpo alla brace!!!

Così per simpatia (o forse attirato più dalla nostra abbondante mensa!) si è avvicinato Gino con Lina, Lucia e Luca, la famiglia che ha assistito alla gozzovigliata in stile pugliese


Amici in viaggio, a tavola con amici
Quale momento aggrega tutti, grandi e piccini, se non quello delle lunghe tavolate?

Bene da quel momento abbiamo proseguito il viaggio insieme e non ci siamo più persi di vista.

Come deve essere un compagno di viaggio ideale?

Dopo aver fatto amicizia diventa importante la condivisione in modo intelligente del viaggio stesso.

Non è per niente facile viaggiare insieme ad altri, anche se ognuno nelle proprie case viaggianti, perché tempi diversi e interessi diversi potrebbero minare le migliori intenzioni di convivenza.

Se qualcosa non va per il verso giusto, nascono musi lunghi e tensioni che si possono tagliare con il coltello e di conseguenza  rovinare la vacanza che tanto si aspetta per rilassarsi e divertirsi. 

Il viaggio può far uscire il meglio o il peggio che c'è in noi. 

Tutto dipende da quanta affinità, rispetto e tolleranza c'è tra i viaggiatori. Sono le basi per condividere l'esperienza di viaggio insieme.

Non meno importante è l'indiscrezione, non essere invadenti e più di tutto lasciare libertà di decisione ad ogni equipaggio.

Quando si viaggia insieme non si è obbligati a partecipare a escursioni, a visitare musei, a passeggiare o a fare shopping tutti insieme appassionatamente.

Per questo noi in viaggio avevamo coniato una parola d'ordine:free day. Semplice, no? 
Io la consiglio a tutti, ci vuole poco per applicarla e per essere tutti più felici. 



La nostra amicizia con gli amici di Napoli continua ancora anche fuori dai viaggi. 

Quando andiamo a Napoli è d'obbligo stare insieme e tra una sfogliatella e un babà ricordiamo le vecchie vacanze fatte insieme piene di avventure, risate e....mangiate. 



Ringrazio Antonella Palmisano che con le sue foto mi ha ispirato questo post e per avermi concesso la pubblicazione della foto di copertina.

8 commenti:

  1. Che bello questo articolo! 😍 Perché sono stata attratta dal titolo e quindi curiosa di leggerlo, ed oltre alla bellezza della condivisione, del camper e delle tavolate, ho trovato anche riferimenti all'Austria che è il Paese in cui sono stata battezzata (vicino Innsbruck) e a cui quindi sono legata (che poi è un posto che non conoscevo!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ragazza Arcobaleno( bel nome, sai?). L'Austria è un paese da scoprire e lo trovo meraviglioso. In camper abbiamo potuto farlo con più facilità:

      Elimina
  2. Le amicizie in viaggio sono molto importanti per me e a volte mi rendo conto che sono quelle rimaste solide negli anni a fronte delle finte amicizie quotidiane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarei così pessimista. Sono forse amicizie più durature perché nascono da un feeling immediato e non costruito nel tempo.

      Elimina
  3. Io ho fatto amicizia in viaggio solo quando viaggiavo con i miei... ero timidissima e per fortuna mia mamma, che è l'opposto mio, attaccava bottone anche con le pietre, perciò grazie a questo suo talento mi sono ritrovata a chiacchierare con tanta gente e mi sono fatta degli amici così. Poi ho iniziato a viaggiare o partendo già in gruppo, o con il mio lui, e a pensarci in queste situazioni non mi è più capitato di cercare amicizie ulteriori, né di trovarle per caso. Ora sono asociale quindi appena c'è gente fuggo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima la tua mamma Lucy, io sono esattamente uguale. Con il tempo si capisce l'importanza di scambiare due chiacchiere con altri. Quello che conta è trovare le persone giuste.

      Elimina
  4. Le amicizie che nascono in viaggio sono sempre bellissime e non so per quale motivo ma penso siano anche quelle più durature. Quel polpo alla brace non lo dimenticherà nessuno e la vostra amicizia ne è la prova!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono le cose più imprevedibili di un viaggio che rende lo stesso memorabile.

      Elimina