2008253882785638

13 agosto 2020

Viaggio a Budapest in camper per gustare il vero gulash ungherese

piatto con carne e patate fritte

La scelta di andare a Budapest in camper non è stata casuale. Volevamo visitare una capitale europea che riuniva i nostri canoni di viaggio: storia, arte, bellezza e cibo locale.

Ebbene si, quando viaggiamo il cibo è sempre presente nella nostra lista dei desideri e a Budapest non vedevamo l'ora di assaggiare il vero gulash ungherese, cucinato in una tipica cucina magiara. Ecco come è andata e alla fine del post vi lascio un link utilissimo.


Dove ho assaggiato il gulash a Budapest

Amo il gulash come piatto per il suo sapore deciso e ricco di spezie tanto che lo preparo ben volentieri anche a casa. Però, come tutti i piatti tradizionali di un altro luogo, non ha mai il gusto autentico di come viene preparato sul posto.

Vuoi per la materie prime che per i segreti che ogni cuoco tiene per sé.

Pur essendo stati un giorno a Pecs, a sud dell'Ungheria, avevamo deciso di provare per la prima volta il gulash a Budapest, cosicché la sera del nostro arrivo al campeggio abbiamo approfittato del piccolo ristorante che nel menù aveva proprio il piatto che non aspettavamo altro di provare.

Se lasciate un mi piace sulla mia pagina mi fa molto piacere




Certo la cucina del campeggio non era il massimo, il cibo veniva servito in contenitori di plastica da asporto ma noi eravamo impazienti. 
La sorpresa fu che non somigliava affatto al nostro gulash all'italiana, era più brodoso e accompagnato da una specie di gnocchetti all'uovo sconditi.

Tuttavia, lo abbiamo gradito e sicuramente ci saremmo rifatti in un secondo momento. Ho scoperto dopo che quello era il vero gulash ungherese, una zuppa di carne bovina fatta con cipolla, altri ortaggi e paprika arricchita da spezie.

Non solo gulyas a Budapest

Ho assaggiato il gulash (gulyas) in altri due ristoranti di Budapest, uno in una delle vie centrali intrappolati nelle strade del turismo intorno alla Vaci utca (quello nella foto), ricordo che il ristorante era di fronte al più famoso The Casablanca. 

L'altro all'Arany Hordò, un ristorante caratteristico che richiama in ogni particolare la storia del castello. Si trova vicino alla Chiesa di San Mattia Corvino nel cuore del Castello di Buda.


veranda con gerani
La veranda esterna del ristorante Harany Hordò a Buda
Tra i due ho preferito il secondo ristorante dove ho assaggiato anche altri piatti tipici, come la braciola di maiale di razza mangalica, allevato in Ungheria, con aglio (cigànypecsenye) e contorno di peperoni e altre verdure.

Nel mercato centrale di Budapest altri sapori da gustare

A Budapest c'è la possibilità di mangiare al mercato coperto centrale che si trova alla fine del ponte della Libertà dalla parte di Pest. 
All'interno della struttura in stile liberty ci sono stand enogastronomici in cui fare acquisti - non dimenticate il salame ungherese dal sapore più forte ma anche più buono rispetto a quello che si vende in Italia - e stand dove potete fare una colazione veloce oppure fare una pausa pranzo.

L'odore del fritto invade una parte del mercato al primo piano. Qui si preparano i Làngos, la focaccia ungherese fritta e ricoperta da panna acida su cui viene grattugiato del formaggio. Alla ricetta classica si sono aggiunte poi molte varianti con ingredienti diversi e gusti differenti.

Non posso dire che il viaggio non sia stato colorato e vivace, soprattutto quello legato al palato. I piatti hanno un bell'aspetto e sono invitanti, naturalmente il gusto è personale ma il vero viaggiatore sa che la cucina locale fa parte dell'esperienza cercata.

Braciola di maiale ungherese su piastra
A Budapest si può gustare la mangalica, una razza di maiale tipico ungherese dal pelo riccio

Concludo pensando che

Non so se fino alla fine sono riuscita a trovare quello giusto tradizionale ma, devo essere sincera, li ho apprezzati tutti. 

Intanto, voglio darvi alcuni piccoli consigli che vi aiuteranno nella scelta del cibo nel caso in cui deciderete di fare un viaggio a Budapest (anche se non in camper).

Se volete essere sicuri di trovare il vero gulash vi suggerisco di non fermarvi nella zona turistica di Budapest ma di affidarvi ai posti frequentati dai local o leggere questo post di Giulia, un'itaiana che vive nella capitale unghere, che vi svela dove mangiare il gulash a Budapest

Se nelle portate ci sono i peperoni, vi consiglio di chiedere sempre se sono piccanti perché il loro colore verde chiaro può ingannare. Cosa diversa per la paprika che ho trovato sempre dolce nel gulash.

Ora sono proprio curiosa di sapere se voi avete mai mangiato il gulash. 







Ciao sono Mariaispiratrice di viaggi lenti, antistress e sostenibili con la licenza (abusiva!) di scrivere. Il mio è un semplice blog. Semplice come me e come tutto quello che faccio. Sono tarantina nel cuore e nell'anima e vivo nella sorprendente Puglia delle gravine 

Nessun commento:

Posta un commento