2008253882785638

6 novembre 2020

Le 5 app che ci aiuteranno a viaggiare sicuri

Ragazza all'aeroporto

In questo momento di grande sgomento e confusione creato dal Covid 19, di chiusure e distanziamento sociale, ci pare impossibile pensare ai viaggi ma soprattutto di viaggiare sicuri

Il turismo mondiale nell’ultimo anno ha subito una battuta di arresto impensabile fino ad un anno fa. Se qualcuno lo avesse predetto sarebbe stato considerato un pazzo farneticante. 

L'andamento catastrofico nel settore viaggi

Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo, nei primi otto mesi del 2020 c’è stato un calo degli arrivi internazionale del 70%. La conseguenza è sotto gli occhi di tutti e si manifesta in tutti i settori che girano intorno al settore viaggi che è uno dei principali motori dell’economia mondiale. 

Le aziende sono in crisi e i posti di lavoro a rischio: pensate che un posto di lavoro su dieci è generato direttamente o indirettamente dal turismo. 

L'interno di un aereo con i viaggiatori
Foto di Chris Brignola on Unsplash  
È un periodo difficile e a livello mondiale si sta cercando di venirne fuori con protocolli e accordi per arrivare a soluzioni che possano aiutare la ripresa del turismo colpito soprattutto dalle restrizioni legate ai viaggi sia internazionali che nazionali. 

Tornare a viaggiare significa anche salvaguardare milioni di posti di lavoro. Per fare in modo che tutto torni alla normalità l’Organizzazione Mondiale del Turismo, un organismo delle Nazioni Unite, si sta facendo promotore per coordinare i lavori e avviare nuove iniziative che permettano di viaggiare sicuri. 

Prima di tutto è importante infondere fiducia nei viaggiatori che devono sentirsi protetti durante tutte le fasi del viaggio. Quindi è necessario creare piani concreti ed efficienti e protocolli di sicurezza rafforzati. 

I vari memorandum d’intesa che si stanno sottoscrivendo con altri organismi e imprese anche private del settore portano tutti verso una direzione: la ripresa dovrà sarà indirizzata verso un turismo responsabile, equo e inclusivo, affinché sia più resiliente. 

Questo non fa che bene al futuro del turismo, ne avevo già parlato nel post sul Turismo sostenibile e i viaggi low coast.

Le 5 startup innovative

Tra nuove iniziative ci sono 5 startup che stanno lavorando per realizzare app che consentono di archiviare i dati sanitari dei viaggiatori in modo sicuro. L’obiettivo è trovare soluzioni per spostarsi in sicurezza e senza interruzioni. 

Sono app rivolte anche a compagnie aeree, aeroporti e ad altre parti interessate ai viaggi. 

ICC Aok pass


Questa app si basa su tre principi fondamentali: privacy, sicurezza e portabilità. L'AOK pass consente agli utenti di mantenere il controllo completo sulle proprie cartelle cliniche archiviandole esclusivamente sul proprio dispositivo mobile, senza essere condivise o registrate esternamente, utilizzando la tecnologia blockchain. 

L'accesso ai risultati può essere fornito senza rivelare cartelle cliniche sensibili tramite un codice QR visualizzato dalla stessa app.

Common pass 

Il CommonPass riconosce le sfide che derivano da protocolli non omogenei in materia di restrizioni alle frontiere e controlli migratori per contenere la diffusione della pandemia COVID-19. 

Per questo motivo, il CommonPass lancerà un quadro globale condiviso per consentire ai viaggiatori di documentare elettronicamente il loro stato COVID-19 e presentarlo per l'accesso agli aerei o l'attraversamento dei confini migratori. 

Travizory 

È una piattaforma che attrezza le autorità locali di funzionalità biometriche più avanzate: l'autorizzazione al viaggio e il visto elettronico. Questi strumenti supportano la raccolta delle informazioni sanitarie necessarie alle frontiere migratorie.

L'app consente di conoscere anticipatamente anche le informazioni sui passeggeri e la lista dei nomi dei passeggeri per accelerare il processo di controllo del viaggiatore. 

Prevede i cosiddetti "Corridoi senza interruzioni" per la verifica della temperatura e del viso nei punti di sicurezza strategici.  

WTDI 

L'app World Tourist Identification è stata sviluppata da per soddisfare le nuove esigenze sia dei turisti che della destinazione, contribuendo a un viaggio senza interruzioni. 

Il viaggiatore può utilizzare l'app per archiviare i documenti principali come passaporti, carte d'identità, informazioni sanitarie e archivi, assicurandosi che l'interfaccia grafica dell'app riduca il rischio di frode.

Mappamondo
Foto di Brett Zeck su Unsplash

WTID fornisce anche un'esperienza di viaggio personalizzata per l'utente, grazie alle informazioni raccolte e archiviate con cura con la tecnologia Bigdata; inoltre, può essere utilizzato come metodo di pagamento sicuro e strumento per trovare servizi turistici commerciali e rilevanti. 

Hi+card 

È una carta d'identità sanitaria internazionale che funziona come un'app. Gli utenti possono viaggiare in modo molto più sicuro poiché hanno le loro informazioni mediche accessibili in caso di emergenza. 

Qualsiasi Autorità Sanitaria Nazionale o enti sanitari approvati possono caricare sul sistema certificati di vaccini, test, ecc. L'utente è il proprietario e ha il pieno controllo dei propri dati (accesso, condivisione e cancellazione). 

La combinazione di una piattaforma Blockchain, codici di crittografia di alto livello e una doppia autorizzazione garantisce la protezione totale dei dati dell'utente secondo le normative europee.(GDPR). 

Detto tra me e voi 

Non so quando potremo ritornare a viaggiare in tutta sicurezza e non non mi riferisco solo ai viaggi internazionali ma anche agli spostamenti in Italia. 

Sono fiduciosa che tutto andrà per il verso giusto seguendo rigorosamente tutte le regole perché la cautela non è mai troppa. 

Ci vorrà del tempo affinché si ritorni a vivere serenamente senza la paura che un piccolo e invisibile virus possa ancora mettere a repentaglio la nostra vita. 

Si, sono ottimista: torneremo a viaggiare! 
Siete d'accordo anche voi?


Ciao sono Mariaispiratrice di viaggi lenti, antistress e sostenibili con la licenza (abusiva!) di scrivere. Il mio è un semplice blog. Semplice come me e come tutto quello che faccio. Sono tarantina nel cuore e nell'anima e vivo nella sorprendente Puglia delle gravine. Se siete curiosi cliccate qui Dico di me


2 commenti:

  1. Sono d'accordo con te, ottimista di natura anche io e credo che torneremo a viaggiare! Non conoscevo nessuna di queste app, chissà magari tra qualche mese potranno far comodo!

    RispondiElimina
  2. Grazie per questa carrellata in merito ad App che non conoscevo per niente. Speriamo di tornare presto a viaggiare! Non vedo l'ora!!

    RispondiElimina